SEGUICI SU:​

Il Tarlisu e la Bumbasina raccontano all’Europarlamento la grandezza di Busto

BRUXELLES – Il mega papillon e il tradizionale mantellone in un contesto di eccezione: l’europarlamento

BRUXELLES – Il mega papillon e il tradizionale mantellone. E gli occhiali del Pedèla, ovvero di Antonio Tosi, uno dei custodi del dialetto bustocco e delle tradizioni cittadine. In un contesto di eccezione: l’europarlamento. E con tanto di discorso. Con la Bumbasina, la Fudreta e i massimi rappresentanti (Simone Colombo, il presidente) della Famiglia Sinaghina ad ascoltare la maschera carnascialesca, che in città è qualcosa di più della sfilata con carri allegorici e delle chiavi della città consegnate dal sindaco. A Busto il Tarlisu è la rappresentazione di un passato d’impresa e, per dirla con il linguaggio della politica, oggi è anche la difesa del Made in Italy, di cui Busto, con il tessile, è stata a lungo una delle capitali. E tutto questo, Antonio Tosi e compagnia, su invito dall’europarlamentare bustocca Isabella Tovaglieri, hanno provato a raccontarlo in Europa.

Non è Carnevale è storia e tradizione

L’iniziativa, che si è tenuta oggi (martedì 5 dicembre) a Bruxelles ha visto presenti, insieme alle tradizionali maschere bustocche, anche il Vespa Club. «Un incontro preparato da tempo – spiega Tovaglieri – per portare sulla ribalta europea i simboli della nostra città, orgogliosa della propria identità e della propria storia, ma anche proiettata verso il futuro e aperta al mondo grazie alla sua vocazione internazionale e all’eccellenza del suo tessuto produttivo, simbolo indiscusso del Made in Italy. Ringrazio le nostre maschere, la Famiglia Sinaghina e il Vespa Club per aver accolto l’invito a portare una ventata di folclore e cultura bustocca negli austeri palazzi delle istituzioni europee, testimonando i costumi e le consuetudini del nostro territorio, una ricchezza che deve essere tutelata e valorizzata anche in Europa. Un ringraziamento speciale anche alle amiche di Federcasalinghe, che hanno realizzato i pupazzi di Tarlisu e Bumbasina che ho ricevuto oggi come dono graditissimo da parte della mia città».

L’euroTarlisu

Chissà cosa avranno pensato all’Europarlamento nel vedere arrivare gli intabarrati Tarlisu e Bumbasina. Per lo meno per la mise certamente poco in linea con il luogo istituzionale. E chissà cosa avrà pensato anche il Tarlisu prima di intervenire per rivendicare le proprie origini e la propria storia che altro non sono che un pezzo della storia della città di Busto in un luogo che davvero dovrebbe avere poco a che a che fare con il carnevale. Però, a detta dei presenti, la maschera bustocca ha fatto la sua bella figura ricordando la Busto dei telai e delle cimiere, ma anche chi la città l’ha sempre amata come l’ex sindaco Giancarlo Tovaglieri, nonno dell’europarlamentare Isabella e Giovanni Sacconago, Regiù della Famiglia Sinaghina. Nomi e aneddoti, citati da Antonio Tosi, che hanno fatto sentire Busto ancora più grande di quella che è in realtà.

Articolo MALPENSA24 del 05.12.2023

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Incontri sono dedicati ad approfondimenti e novità in materia di comunicazione/marketing, Cyber Security  e Privacy…

Decreto Whistle Blowing ecco cosa devi sapere:
1) Cos’è
2) Come Funziona
3) Quali sono gli adempimenti delle aziende…

E’ stata prevista la possibilità, per alcuni soggetti, di posticipare e rateizzare il pagamento dell’acconto del 30 novembre 2023.

La comunicazione del Titolare Effettivo al Registro Imprese deve avvenire esclusivamente per via telematica con la presentazione di una pratica sottoscritta digitalmente dal legale rappresentante con un proprio dispositivo di firma……..

Convenzioni

VODAFONE

Confcommercio e Vodafone, con l’importante supporto di Piramis Group, offrono un’opportunità esclusiva di risparmio su una vasta gamma di servizi di comunicazione e soluzioni digitali business che miglioreranno le operazioni aziendali degli Associati Confcommercio.…